Internazionale

martedì 23 febbraio 2016 aggiornato alle 16.05

Ultime TMNews

A Shanghai un ritratto di Mandela con 27.000 pugni su un muro

  • 2 agosto 2013
  • 12.38

Shanghai, 2 ago. (TMNews) – Un ritratto di Mandela realizzato con 27.000 pugni dati a un muro con un guantone da boxe contrassegnato dal carattere cinese ‘libertà’: è l’opera realizzata dall’artista belga Phil Akashi, 34 anni, nel suo studio di Shanghai. Un omaggio al leader sudafricano che praticava la boxe e che guidò la lotta contro all’apartheid, trascorrendo 27 anni in carcere prima di diventare il primo Presidente nero del Sudafrica.

L’opera domina lo studio di Akashi, che ha trascorso cinque settimane a dare pugni al muro: “Credo di aver perso dai tre ai cinque chili”. L’artista ha cominciato il suo lavoro, alto sei metri, dopo aver appreso del peggioramento delle condizioni di salute di Mandela, da fine giugno ricoverato in ospedale per infezione polmonare. Akashi ha usato una pasta vermiglione, associata nella cultura cinese con la vita e l’eternità, e il colore nero per rappresentare la lotta di Mandela contro il regime segregazionista. “Io considero veramente Nelson Mandela uno straordinario artista della pace – ha detto – rappresenta una fantastica fonte di ispirazione per il mondo intero”. (fonte Afp)

Questa è una notizia dell’agenzia TMNews.

Leggi anche

Commenti

In copertina

Stipendi da fame

Stipendi da fame

Migliaia di lavoratori statunitensi si battono per l’aumento del salario minimo e il diritto di formare un sindacato. Sfidando le multinazionali dei fast food.

Ultime notizie

Ultimi articoli