Internazionale

martedì 23 febbraio 2016 aggiornato alle 16.05

Sudafrica

Dieci canzoni su Nelson Mandela

  • 6 dicembre 2013
  • 12.30


Nelson Mandela a Port Elizabeth, in Sudafrica, il 1 aprile 1990. (Juda Ngwenya, Reuters/Contrasto)

Dai Public Enemy a Youssou N’Dour, da Santana agli U2. Ecco gli artisti che hanno raccontato Nelson Mandela, morto il 5 dicembre 2013.

Nkosi Sikelel’ iAfrika. Composto da Enoch Sontonga, Nkosi Sikelel’ iAfrika è stato un canto popolare di lotta contro l’apartheid e inno dell’African national congress. Mandela l’ha introdotto come secondo inno nazionale nel 1994 a fianco dell’inno tradizionale. Una delle versioni più famose del brano è quella del 1987, cantata da Miriam Makeba, Ladysmith Black Mambazo e Paul Simon.

U2, Ordinary love. L’ultimo singolo degli U2, pubblicato il 29 novembre, è stato scritto per la colonna sonora di Mandela: long walk to freedom, il film biografico dedicato all’ex presidente.

The Special Aka, Free Nelson Mandela. Prodotta da Elvis Costello, la canzone è stata pubblicata nel 1984, ed è un appello alla liberazione di Nelson Mandela, incarcerato nel 1963.

Youssou N’Dour, Nelson Mandela. Youssou N’Dour è una delle più grandi icone della musica senegalese. Nel 1986 ha pubblicato un album intitolato Nelson Mandela, un tributo all’ex presidente.

Santana, Mandela. Brano strumentale, pubblicato nel 1988 ed eseguito anche alla festa per i settant’anni di Madiba.

Hugh Masekela, Mandela (Bring him back home). Hugh Masekela è un musicista jazz sudafricano. In questa canzone, uscita nel 1988, canta: “domani voglio vedere Mandela camminare libero per le strade del Sudafrica”.

Public Enemy, Prophets of rage. Tra i gruppi hip hop più importanti dalla storia, i Public Enemy hanno scritto molte canzoni di protesta. In Prophets of rage, una canzone contro il razzismo, citano Mandela.

Johnny Clegg, Asimbonanga. Composto in un misto tra lingua zulu e inglese, anche questo brano della band sudafricana Savuka è stato scritto per chiedere la liberazione di Mandela. Il titolo significa “Noi non lo abbiamo visto” e allude alla condizione di prigionia di Mandela. Nel 1999, la band è stata raggiunta sul palco da Madiba durante per cantare Asimbonanga.

Simple Minds, Mandela day. Pubblicato nel 1988, questo pezzo dei Simple Minds è stato eseguito durante il concerto per i 70 anni del presidente Mandela a Wembley.

Brenda Fassie, Black President. Brenda Fassie è stata una cantante pop schierata contro l’apartheid. La sua canzone Black president, quando è uscita nel 1990, è stata censurata dal regime.

Leggi anche

Commenti

In copertina

Stipendi da fame

Stipendi da fame

Migliaia di lavoratori statunitensi si battono per l’aumento del salario minimo e il diritto di formare un sindacato. Sfidando le multinazionali dei fast food.

Ultime notizie

Ultimi articoli