Internazionale

martedì 23 febbraio 2016 aggiornato alle 16.05

Stati Uniti

Un caso di ebola a New York

  • 24 ottobre 2014
  • 11.51


Il sindaco di New York Bill de Blasio (al centro del tavolo) e il governatore Andrew Cuomo (il secondo da destra) durante una conferenza stampa davanti al Bellevue Hospital dov’è ricoverato il medico malato di ebola. (Eduardo Munoz, Reuters/Contrasto)

Il dottor Craig Spencer, un cittadino statunitense che ha lavorato per Medici senza frontiere in Guinea, è stato ricoverato d’urgenza in un ospedale di New York perché presentava i sintomi dell’ebola.

Le autorità sanitarie hanno confermato che Spencer è risultato positivo ai test dell’ebola, ma hanno detto che il rischio che abbia contagiato altre persone è basso. Il medico è stato messo in isolamento e gli investigatori stanno cercando di ricostruire i suoi movimenti, anche seguendo le tracce lasciate dalla sua carta di credito e la sua tessera della metropolitana, per determinare con chi è entrato in contatto dopo la manifestazione dei primi sintomi. Tre persone sono già state messe in quarantena per sicurezza.

Anche il sindaco della città, Bill de Blasio, e il governatore Andrew Cuomo hanno rassicurato gli abitanti di New York sul rischio molto basso per i cittadini di essere contagiati dall’ebola.

La conferenza stampa di Bill de Blasio:

Leggi anche

Commenti

In copertina

Stipendi da fame

Stipendi da fame

Migliaia di lavoratori statunitensi si battono per l’aumento del salario minimo e il diritto di formare un sindacato. Sfidando le multinazionali dei fast food.

Ultime notizie

Ultimi articoli