Internazionale

martedì 23 febbraio 2016 aggiornato alle 16.05

Italia

La prima adozione per una coppia gay in Italia

  • 29 agosto 2014
  • 18.08


(Getty Images)

Per la prima volta in Italia una donna ha potuto adottare la figlia della propria compagna, grazie a una sentenza del tribunale dei minorenni di Roma.

“Le due mamme”, ha spiegato Maria Antonia Pili, presidente dell’Associazione italiana degli avvocati per la famiglia e per i minori del Friuli Venezia-Giulia (Aiaf), “hanno dapprima intrapreso e poi portato a termine un percorso di procreazione eterologa all’estero e, dopo la nascita della piccola, hanno stabilmente proseguito nel progetto di maternità condividendo con ottimi risultati i compiti educativi ed assistenziali”.

Secondo la presidente dell’Aiaf, le due donne hanno offerto alla bambina “una solida base affettiva”. Un’adozione come questa rappresenta il primo caso del genere in Italia. Come ha informato ancora l’avvocato Pili, la coppia si era rivolta al tribunale per il riconoscimento e il ricorso è stato accolto sulla base dell’articolo 44 della legge relativa all’adozione, la n. 184 del 4 maggio 1983, modificata nel 2001 dalla legge 149.

L’adozione, in casi particolari, è contemplata “nel superiore e preminente interesse del minore”, come sottolinea la presidente dell’Aiaf, “a mantenere anche formalmente con l’adulto quel rapporto affettivo e di convivenza già positivamente consolidatosi nel tempo”. E questo a maggior ragione nell’ambito di un nucleo familiare e indipendentemente dall’orientamento sessuale dei genitori.

“La norma in questione, infatti, non contiene alcuna discriminazione tra coppie conviventi, siano esse eterosessuali o omosessuali”. Per Pili il tribunale non ha concesso un diritto ex novo, ma ha garantito la copertura giuridica a una situazione di fatto già consolidata.

Leggi anche

Commenti

In copertina

Stipendi da fame

Stipendi da fame

Migliaia di lavoratori statunitensi si battono per l’aumento del salario minimo e il diritto di formare un sindacato. Sfidando le multinazionali dei fast food.

Ultime notizie

Ultimi articoli